Un abbraccio significa vicinanza, accudimento, gioia, consolazione.  Non sono solo le malattie fisiche o gli acciacchi dell’età ad aver bisogno di essere curati, ma anche la parte emotiva e spirituale di ciascuno di noi.

È ormai da Natale 2020 che le famiglie sono “oltre” i cancelli. Abbiamo pensato che sia arrivato il tempo di creare, in sicurezza e nel rispetto delle norme, occasioni di incontro.

Alcune sale della Fondazione sono state ripensate per accogliere questi momenti. Una speciale barriera trasparente, in un ambiente riservato, permette quel contatto fisico che altrimenti sarebbe vietato dalle norme anti-Covid. L’obiettivo è quello di riprendere gli incontri con i famigliari per non interromperli più.

Di seguito un’intervista rilasciata dalla Fondazione per il Resto del Carlino

Articolo Resto del Carlino 16.02.2021